• AcliTrieste

SPUNTI SPIRITUALI - l'amabilità

Aggiornato il: 14 ago 2020


Amare significa anche rendersi amabili, e qui trova senso l’espressione aschemonei. Vuole indicare che l’amore non opera in maniera rude, non agisce in modo scortese, non è duro nel tratto. I suoi modi, le sue parole, i suoi gesti, sono gradevoli e non aspri o rigidi. Detesta far soffrire gli altri. La cortesia «è una scuola di sensibilità e disinteresse» che esige dalla persona che «coltivi la sua mente e i suoi sensi, che impari ad ascoltare, a parlare e in certi momenti a tacere». Essere amabile non è uno stile che un cristiano possa scegliere o rifiutare: è parte delle esigenze irrinunciabili dell’amore, perciò «ogni essere umano è tenuto ad essere affabile con quelli che lo circondano». Ogni giorno, «entrare nella vita dell’altro, anche quando fa parte della nostra vita, chiede la delicatezza di un atteggiamento non invasivo, che rinnova la fiducia e il rispetto. […] E l’amore, quanto più è intimo e profondo, tanto più esige il rispetto della libertà e la capacità di attendere che l’altro apra la porta del suo cuore».


La riflessione portata alla Presidenza dell' 11 agosto 2020 dal nostro accompagnatore spirituale don Riccardo è tratta dalla "Esortazione apostolica postsinodale Amoris Laetia del Santo Padre Francesco ai Vescovi, ai Presbiteri e ai Diaconi, alle persone Consacrate, agli sposi cristiani e a tutti i fedeli laici sull'amore nella famiglia"

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Acli Provinciali di Trieste

Via San Francesco 4/1 - Scala A | 34133 Trieste (TS)

C.F. 90014250329 | P.IVA 01250570320

tel. 320 486 4498 | trieste@acli.it | ufficio.comunicazione@aclitrieste.it

FB: Acli Provinciali di Trieste 

Instagram: aclitrieste

© 2019 by Acli Provinciali di Trieste created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now